Come scegliere un Tablet per Bambini: Guida Rapida

Come scegliere un tablet per bambini

Tra gli strumenti didatticamente validi come supporto nell’apprendimento, il tablet si assesta tra i migliori. La ragione è semplice: con un lieve tocco dello schermo si accede a una serie infinita di attività, che nei bambini si traduce in soluzioni per l’acquisizione o il potenziamento di varie competenze.

Esercizi di pregrafismo e aritmetica per i più piccoli, oppure app in inglese e libri interattivi per i più grandi, sono solamente alcune delle opportunità offerte da questi computer portatili con schermo touch. Come fare a selezionare il migliore?

Sappiamo che il bambino non è un adulto in miniatura e che gli strumenti ricevuti dai genitori, oppure dai nonni o dagli zii, sono da valutare in base alle specifiche esigenze della sua età evolutiva.

Quali sono gli aspetti essenziali da tenere presente prima di scegliere il miglior tablet per i propri bimbi? Vediamoli insieme.

L’età del bambino

Il primo aspetto da considerare riguarda l’età del bambino. Gli esperti dicono che prima dei 18 mesi il tablet non è raccomandato, ma in seguito e fino ai 36 mesi, possiamo optare per i modelli giocattolo. Questi prodotti riproducono l’aspetto di un vero tablet e sono realizzati in materiale atossico e robusto.

Possiedono tasti luminosi associati a parole o filastrocche che permettono al bambino di esercitarsi con lettere, numeri e l’educazione musicale.

Tra questi modelli di tablet giocattolo sono sicuramente da annoverare quelli a marchio Clementoni. Giochiprimainfanzia.it, a tal riguardo, ha pubblicato una guida dettagliata sui migliori tablet Clementoni che vi suggeriamo caldamente di leggere.

Per i bambini più grandi, dal 3 ai 10 anni, invece, si possono scegliere veri tablet funzionanti. Ma allora perché acquistarne uno pensato per loro invece di sceglierlo generico?

Come si riconosce un tablet per bambini

Un tablet pensato per i bambini ha un aspetto robusto e colorato. Piace ai bimbi perché lo sentono più sicuro tra le mani rispetto al tablet di mamma e papà. Le parti delicate sono spesso coperte da materiali gommosi che rendono questi tablet particolarmente resistenti agli urti.

Per quanto riguarda gli aspetti software, sono da preferire i modelli con tante app già istallate, soprattutto di categoria educational.

La scelta del display e della fotocamera

Quale risoluzione può dirsi migliore? Entrando nello specifico, il touchscreen più adatto ad un bambino va dai 7 ai 10 pollici. Sullo schermo, generalmente in formato 16:9, non dovrebbe mancare una cornice con tasti fisici per regolare il volume, il microfono, la fotocamera e per tornare alla Home.

Le migliori interfacce hanno icone grandi e chiare. Immancabile e amatissima dai bambini, la fotocamera può rivelarsi davvero utile come esercizio per stimolare la percezione dell’immagine corporea. Per la sua risoluzione, 2 o 3 megapixel saranno sufficienti.

Connessi o non connessi in rete

I tablet per bambini necessitano di un collegamento internet per gli aggiornamenti del sistema operativo o altro e per scaricare le nuove applicazioni. Basterà un tipo di connessione fisica? Quest’ultima usa un cavo come quello USB e permette un maggiore controllo parentale rispetto al WI-FI.

Con una connessione senza fili di tipo wireless, il dispositivo è sempre connesso anche se i produttori di questo tipo di tablet tendono comunque ad indirizzare i dispositivi verso i loro contenuti online.

Controllo ma anche condivisione

Quando si parla di un dispositivo connesso ad internet, il controllo parentale è fondamentale.

Sono da preferire i modelli di tablet che rendono queste operazioni di sorveglianza semplici e intuitive. Per le app sono sicuramente da scegliere quelle con un pannello di controllo destinato ai genitori, che in questo modo tengono sotto controllo anche i progressi dei bambini.

A questo proposito, il tablet non dovrebbe mai essere scelto come puro intrattenimento, ma come una bella occasione per passare del tempo insieme, grandi e piccoli, magari ascoltando un audiolibro interattivo o colorando un bel disegno sullo schermo del tablet.